Un governatore della Fed e un boss del cane da guardia hanno fatto un serio avvertimento di Bitcoin e Crypto

Bitcoin e criptovalute, appena un decennio, hanno già iniziato a capovolgere il mondo della finanza.

La rivelazione del 2019 del gigante dei social media di Facebook avrebbe rilasciato la propria risposta al bitcoin servito come un brusco risveglio per i governi e le banche centrali del mondo l'anno scorso—e non riescono ancora a prendere abbastanza sul serio la digitalizzazione della finanza.

Questa è l'opinione del presidente del Financial Stability Board e del governatore della Federal Reserve statunitense Randal Quarles che questa settimana ha avvertito i principali ministri delle finanze e banchieri centrali di tutto il mondo che devono lavorare rapidamente per tenere il passo con il "rapido" cambiamenti causati da bitcoin e criptovalute.

"La tecnologia sta cambiando la natura della finanza tradizionale, portando innovazioni che creano sia potenziali benefici che rischi", Quarles riferito ha dichiarato questa settimana in una lettera a una riunione dei ministri delle finanze del G20 che si terrà questo fine settimana nella capitale saudita Riyadh, aggiungendo che "i rapidi progressi possono comportare nuove sfide".

Molti governi e banche centrali di tutto il mondo hanno espresso preoccupazione per il fatto che la bilancia di Facebook, una cosiddetta stablecoin che sarà ancorata a un paniere di valute tradizionali, potrebbe minare il controllo statale delle economie se diventasse un metodo di pagamento ampiamente utilizzato.

Alcuni paesi dell'UE, guidati da Francia e Germania e tra cui Italia, Spagna e Paesi Bassi, hanno affermato di poter bloccare la bilancia di Facebook in Europa a causa dei rischi che pone al settore finanziario, sostenendo al contempo una proposta della Banca centrale europea per un pubblico alternativo criptovaluta.

Altrove, alcuni dei sostenitori originali della Bilancia, tra cui Visa, Mastercard, PayPal ed eBay, si sono ritirati dal progetto.

"I membri del Financial Stability Board riconoscono la velocità dell'innovazione nel settore dei pagamenti digitali, comprese le cosiddette" stablecoin ", ha affermato Quarles riferendosi alla criptovaluta della bilancia programmata di Facebook, prevista per il lancio entro la fine dell'anno e finalizzata a portare la finanza digitale allo sviluppo mondo. "Siamo determinati a accelerare il ritmo di sviluppo delle risposte normative e di vigilanza necessarie a questi nuovi strumenti".

All'inizio di questa settimana, gli Stati Uniti hanno ammesso bitcoin e criptovaluta potrebbero minare lo status del dollaro come valuta di riserva mondiale e l'ufficio americano del direttore dell'intelligence nazionale sta cercando due ricercatori per valutare l'impatto del dollaro USA che perde il suo status di valuta di riserva mondiale.

L'anno scorso, Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sbattuto bitcoin sulla base di "aria sottile", in seguito all'annuncio di Facebook lancerà la bilancia nel 2020, mentre la sua Il segretario al tesoro Steven Mnuchin ha definito il bitcoin una "minaccia alla sicurezza nazionale".

Nel frattempo, chiede agli Stati Uniti di iniziare lo sviluppo di un cosiddetto dollaro digitale, che negli ultimi mesi è cresciuto più forte.

Christopher Giancarlo, ex presidente della Commodity Futures Trading Commission, ha recentemente istituito la Digital Dollar Foundation per lavorare sul design e sul potenziale framework di un dollaro digitale.

Il prezzo del bitcoin, che non è riuscito a tornare ai massimi storici fissati alla fine del 2017, nonostante abbia registrato un aumento del 50% dall'inizio dell'anno, è stato dato un notevole impulso nella prima metà dello scorso anno dai piani di Facebook per un rivale simile a bitcoin.

Fonte: https://www.forbes.com/sites/billybambrough/2020/02/22/a-fed-governor-and-watchdog-boss-made-a-serious-bitcoin-and-crypto-warning/

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.