No Haven Safe: argento, oro e altri metalli preziosi affiancati al bitcoin

Nel mezzo di una crisi economica, i metalli preziosi come l'oro e l'argento spesso fungono da rifugio sicuro per il capitale, mentre altri beni diminuiscono di valore.

Tuttavia, le crescenti preoccupazioni sul coronavirus e una possibile recessione nel prossimo futuro hanno creato tale isteria e panico, che nemmeno argento, oro, platino, palladio e altri metalli preziosi si stanno dimostrando un rifugio sicuro per gli investitori in un periodo di crisi .

Le attività di rifugio sicuro non sono al sicuro da diffondere paura e panico

Alcuni attributi condivisi tra Bitcoin e metalli preziosi ha fatto decollare una narrazione di rifugio sicuro intorno a Bitcoin all'inizio del 2019, poiché l'attività ha iniziato ad aumentare di valore insieme all'oro, il re indiscusso delle attività di rifugio sicuro.

Ma mentre il coronavirus è passato da una nuova scoperta a una pandemia globale, Bitcoin è crollato, mettendo un fine al rifugio sicuro narrativoe.

Lettura correlata | Argento, oro e bitcoin: anche le risorse di Safe Haven non possono resistere al Coronavirus

E mentre una potenziale recessione all'orizzonte e gli investitori che fuggono dal mercato azionario a frotte si traducono in genere in un aumento di valore in oro, argento, platino e palladio, le recenti paure hanno causato anche un calo del valore di queste attività.

Sembra che nessun bene rifugio sia al sicuro dal diffuso impatto del coronavirus.

Oro, argento, platino e palladio schiacciati dal panon selloff del coronavirus

Oro recentemente ha toccato un massimo di $ 1,700 - il valore più alto dall'ultima recessione - ma in seguito il crollo del mercato azionario ha riportato il rally dell'oro di quasi un anno a $ 1,450 al minimo.

Argento ha raggiunto il picco di quasi $ 19 nel 2020, ma il selloff ha cancellato tutti i guadagni nell'asset dall'ultimo colpo di recessione nel 2008.

Anche il platino ha perso terreno, scendendo ai prezzi non visti dal 2004, scendendo da $ 1,000 a $ 575 al minimo.

Il palladio, che di recente ha fissato il massimo storico a $ 2,900, ha visto il suo avanzamento parabolico essere rotto e un incidente immediato a $ 1,500. La caduta ha quasi spazzato via la metà del valore del bene in pochi giorni.

Confrontando questi grafici con Bitcoin e prendendo in considerazione il fatto che questi metalli preziosi sono stati scambiati per secoli vicino ai brevi dieci anni dell'asset digitale, suggerisce che la prima criptovaluta in assoluto non sta andando così male dopo tutto.

Lettura correlata | Borsa, Bitcoin e oro: tutto sta crollando insieme

Suggerisce anche che mentre il coronavirus rimane a un livello così critico, nessun mercato è sicuro per il capitale durante l'attuale clima economico e lo stato emotivo in cui si trova il pubblico.

Fino a quando lo scoppio non viene tenuto a bada e l'economia mostra segni di ripresa, questi beni rifugio potrebbe benissimo soffrire per il prevedibile futuro dato che il mondo si affretta per quella che potrebbe essere la peggiore recessione che il mondo abbia mai visto.

Immagine in primo piano di Shutterstock


Fonte: https://www.newsbtc.com/2020/03/16/no-haven-safe-silver-gold-and-other-precious-metals-nosedive-alongside-bitcoin/

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.