Autorità francesi ammontano a $ 1.2 miliardi di Apple per pratiche anticoncorrenziali

Cosa è appena successo? Per aver creato accordi illegali all'interno della sua rete di distribuzione e aver abusato della "dipendenza economica" di venditori indipendenti, oggi Apple è stata multata di 1.1 miliardi di dollari (1.2 miliardi di dollari) dall'Autorità francese per la concorrenza. L'importo è il più grande mai schiaffeggiato dal cane da guardia del paese, che ha anche inflitto multe separate a due dei grossisti di Apple: Ingram Micro 76.1 milioni di euro (85 milioni di dollari) e Dati tecnici 62.9 milioni di euro (70.3 milioni di dollari), per far parte dell'antitrust violazione.

Appena un mese dopo essere stato multato per 27 milioni di dollari per iPhone limitati, Apple era di nuovo sotto il mirino francese, questa volta per pratiche monopolistiche in un'indagine iniziata nel 2012.

La società è risultata impegnata in un comportamento anticoncorrenziale con accordi sui prezzi illegali con due grossisti, Ingram Micro e Tech Data, impedendo loro di competere tra loro e impedendo ai rivenditori premium di abbassare i loro prezzi. Il risultato finale sono stati i prezzi identici in quasi la metà del mercato al dettaglio di Apple.

"Apple e i suoi due grossisti hanno concordato di non competere e impedire ai distributori di competere tra loro, sterilizzando così il mercato all'ingrosso dei prodotti Apple", ha affermato Isabelle de Silva, presidente dell'Autorità francese per la concorrenza.

"Durante questo caso, l'Autorità ha decifrato le pratiche molto specifiche che erano state implementate da Apple per la distribuzione dei suoi prodotti in Francia (esclusi gli iPhone), come l'iPad", ha inoltre sottolineato l'autorità.

Ha anche accusato Apple di limitare le forniture ai rivenditori a favore dei propri negozi, una pratica che il cane da guardia ha considerato "particolarmente grave", definendola "un abuso della dipendenza economica dai suoi rivenditori premium".

"La decisione dell'autorità francese garante della concorrenza è scoraggiante", ha dichiarato Apple in una dichiarazione alla CNBC, aggiungendo che la decisione si riferisce a "pratiche di oltre un decennio fa e scarta trenta anni di precedenti legali su cui tutte le società francesi fanno affidamento con un ordine che causare caos per le aziende di tutti i settori. "

La società ha inoltre affermato di non essere assolutamente d'accordo con l'autorità garante della concorrenza e di voler ricorrere in appello contro la decisione.

Fonte: https://e-cryptonews.com/french-authorities-fine-apple-1-2-billion-over-anti-competitive-practices/

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.