I concorrenti erano dietro l'attacco dannoso di OKEx?

  • Entrambe le piattaforme Bitfinex e OKEx erano entrambe soggette ad attacchi Distributed Denial of Service (DDoS) alla fine di febbraio.
  • Il DDoS aveva lo scopo di interrompere l'efficienza delle piattaforme nelle loro operazioni travolgendo diversi server con molto traffico falso.

Entrambe le piattaforme crittografiche Bitfinex e OKEx sono state entrambe oggetto di attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) mal distribuiti alla fine di febbraio. Il DDoS aveva lo scopo di interrompere l'efficienza del piattaforme nelle loro operazioni travolgendo diversi server con molto traffico falso.

Fortunatamente, entrambi criptovaluta le piattaforme sono state in grado di combattere gli attacchi e da allora sono state in grado di tornare alle normali prestazioni sulle piattaforme. Il CEO di OKEx sta ora sostenendo che i concorrenti dello scambio erano dietro l'attacco nonostante nessuna prova indicasse questo.

Forse questo perché OKEx è stata la prima piattaforma ad affrontare l'attacco in questione. L'amministratore delegato, Jay Hao, ha citato l'evento su Twitter affermando che la piattaforma è ben equipaggiata per gestire tali incidenti e che tutti gli utenti della piattaforma saranno estremamente ben protetti dagli attori malintenzionati.

"Abbiamo rilevato un attacco DDOS pianificato al nostro sito, 200 G ieri e 400 G proprio ora. Un messaggio per gli utenti e le comunità OKEx: assicurati, OKEx è ben preparato per affrontare questi attacchi, abbiamo e proteggeremo sempre i nostri utenti, qualunque cosa accada ”.

Non ci volle molto perché la piattaforma di crittografia concorrente Bitfinex annunciasse di dover affrontare un attacco simile. Il CTO di quella piattaforma, Paolo Ardoino, ha spiegato che, nonostante l'intelligenza dell'attacco, il team della piattaforma è stato in grado di distruggere completamente il lavoro dannoso mantenendo intatta la sicurezza degli utenti.

Dopo l'attacco, il CEO di OKEx ha lanciato una taglia per trovare coloro che l'hanno ordinato.

Ha poi continuato dicendo:

"Inoltre un messaggio a tutti i team che sono stati pagati per fare questo (anche a Bitfinex), se sei disposto a collaborare con il team OKEx ed esporre l'acquirente dannoso dell'attacco DDOS con prove, ti pagherò personalmente due volte."

Per ulteriori notizie su questo e altri crypto aggiornamenti, conservalo con CryptoDaily!

Fonte: https://cryptodaily.co.uk/2020/03/were-okex-malicious-attack

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.