L'economia cinese crolla nel primo trimestre: gli Stati Uniti sono i prossimi?

  • Gli analisti hanno ripetutamente sottovalutato gli impatti economici della crescente pandemia di coronavirus di Wuhan.
  • Gli ultimi dati provenienti dalla Cina mostrano che l'attività economica di gennaio e febbraio è crollata a causa di blocchi e debole domanda dei consumatori.
  • Il destino economico della Cina potrebbe essere un presagio per il resto del mondo. Il dolore del mercato azionario è probabilmente solo all'inizio.

La pandemia di coronavirus ha ha deviato l'economia cinese con cali a doppia cifra su una vasta gamma di indicatori. L'incidente è stato peggiore di quanto molti analisti si aspettassero e potrebbe preparare il terreno per un rallentamento di più quarti.

Se la Cina, la seconda economia più grande del mondo, entrerà in una recessione, probabilmente seguirà il resto del globo. Aspettati di vedere un calo degli utili societari statunitensi - soprattutto per le aziende che operano in Cina.

La pandemia di coronavirus si sta diffondendo in tutto il mondo

Il coronavirus si è ora diffuso in tutto il pianeta. | Fonte: John Hopkins

Il coronavirus, noto anche come Covid-19, si sta diffondendo rapidamente in tutto il mondo. Secondo gli ultimi dati, la malattia è cresciuta fino a infettare oltre 169,000 persone con 6,613 morti. La diffusione virale sembra essersi attenuata nell'Asia orientale, ma i principali punti caldi si sono sviluppati nell'Europa occidentale e nel Nord America.

Sebbene vi siano dubbi sull'accuratezza dei numeri di infezione da coronavirus in Cina, quale sono rimasti congelati a circa 80,000 per settimane, le quarantene di massa e le restrizioni di viaggio sembrano aver respinto il virus - a un costo economico sbalorditivo.

Gli ultimi dati fuori dalla Cina mostra che l'economia cinese ha subito un drammatico crollo a gennaio a causa di un rallentamento della produzione, della spesa e degli investimenti.

Il crollo del primo trimestre in Cina è stato molto peggio del previsto

Mancano ormai due mesi e mezzo al primo trimestre e al 2020, e se i dati di gennaio e febbraio sono qualcosa da fare, l'economia cinese ha già iniziato a crollare. Se l'effetto a catena è abbastanza grave, ciò potrebbe portare a due trimestri consecutivi di crescita negativa, il che indicherebbe una recessione nella seconda economia più grande del mondo.

Lunedì le autorità cinesi hanno diffuso nuovi dati economici che mostrano a drammatico rallentamento dell'attività economica su tutta la linea:

  • Le vendite al dettaglio cinesi sono crollate del 20.5%, il primo calo annuale registrato e cinque volte peggiore del calo del 4% previsto dagli analisti.
  • La produzione industriale è scesa del 13.5%, il primo calo annuale registrato e quattro volte peggiore del consenso degli analisti del -3%.
  • Gli investimenti in immobilizzazioni sono crollati del 24.5%, il che è 12 volte peggiore di quanto previsto dagli analisti e la prima volta che questa metrica è stata registrata.

Non sorprende che l'industria dei trasporti stia affrontando il peso del rallentamento. Il numero di passeggeri nel trasporto aereo in Cina è sceso dell'84.5% a febbraio e le vendite automobilistiche sono precipitate oltre l'80%.

Anche il mercato immobiliare cinese carico di debiti sta soffrendo il coronavirus con investimenti immobiliari sperimentando una contrazione del 16.3%. Sorprendentemente, tuttavia, i prezzi delle case sono rimasti stabili, in aumento dello 0.2% a gennaio e febbraio.

La Cina vivrà una recessione?

Con i declini del primo trimestre così massicci, l'economia cinese potrebbe essere sull'orlo della recessione. I politici a Pechino stanno usando le loro solite tattiche per tentare di ritardare la resa dei conti della Cina.

La Banca popolare cinese prevede di pompare 550 miliardi di yuan ($ 78 miliardi) nel sistema bancario per stimolare i prestiti nell'economia, e alcuni in Cina credono che saranno in grado di evitare una recessione.

Wei, Jianguo, vicepresidente del Centro cinese per gli scambi economici internazionali ha questo da dire:

Il coronavirus è un grande shock per i mercati globali e porterà a un rallentamento della crescita economica. Ma il futuro dell'economia globale non è completamente oscuro.

Ma alcuni analisti ritengono che il dolore sia solo all'inizio per la seconda economia più grande del mondo. E probabilmente hanno ragione. Secondo Evans-Pritchard, economista senior di Capital Economics, i dati sono peggiori di quanto sembri.

Egli afferma quanto segue:

La crisi di febbraio è stata diluita nei dati con una media di gennaio, quando la maggior parte delle interruzioni non si erano ancora avvertite.

Anche Larry Hu, economista del gruppo Macquarie, prevede una rotta nel primo trimestre. Crede che l'economia cinese da $ 14 trilioni si contrarrà fino al 6% nel primo trimestre rispetto al periodo dell'anno precedente.

Cosa significa questo per gli Stati Uniti?

L'S & P 500 è già sceso di oltre il 20% nel 2020. Questo potrebbe essere solo l'inizio. | Dati di ycharts

Un rallentamento in Cina avrà un impatto diretto sugli utili societari statunitensi, in particolare per il Titoli FAANG che rappresentano circa il 15% del mercato azionario americano. Molte di queste società hanno sia la catena di approvvigionamento che i mercati in Cina che saranno influenzati dalla caduta dell'attività economica.

Mentre la pandemia di coronavirus si diffonde sempre più negli Stati Uniti, i blocchi e le restrizioni ai viaggi potrebbero far capitolare l'economia americana come la Cina a gennaio e febbraio.

Gli Stati Uniti segnalano attualmente 3,813 infezioni da coronavirus e 69 decessi. La maggior parte dei decessi si concentra nello stato di Washington, dove hanno sede Microsoft, Amazon e Boeing.

Questo articolo è stato modificato da Sam Bourgi.

Ultima modifica: 16 marzo 2020 6:25 UTC

Fonte: https://www.ccn.com/chinese-economy-collapses-in-the-first-quarter-is-us-next/

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.