Coronavirus suona il braccio della morte per quasi tutte le scorte delle compagnie aeree

  • La pandemia di coronavirus ha danneggiato in modo sproporzionato l'industria dei viaggi, con i vettori che non fanno eccezione.
  • È inevitabile che più compagnie aeree finiscano in tribunale fallimentare.
  • Un Boeing già assediato si ritrova intrappolato nel vento laterale.

Lo pandemia di coronavirus non ha semplicemente creato venti contrari per le scorte delle compagnie aeree.

Mentre i paesi chiudono i confini e limitano i viaggi, il numero di passeggeri è diminuito drasticamente.

I vettori si trovano improvvisamente a combattere solo per sopravvivere.

Le scorte delle compagnie aeree affrontano una minaccia mortale da coronavirus

Un rapporto del Center for Asia Pacific Aviation (CAPA) stima che entro la fine di maggio 2020, la maggior parte i vettori globali dichiareranno fallimento.

Per un settore altamente competitivo che fa affidamento su margini molto sottili, le prossime settimane determineranno quali operatori sopravvivranno e quali moriranno.

Il rapporto CAPA descrive in dettaglio la situazione precaria in cui si trovano le compagnie aeree. Molte compagnie aeree erano già in ritardo nei rimborsi del debito. E con l'aumentare delle basi di volo, le aziende stanno esaurendo ciò che resta delle loro riserve di cassa.

Dove sono ancora può vola, la domanda è praticamente inesistente. La maggior parte delle compagnie aeree prevede di ridurre il numero di voli che opera. Anche i voli nazionali statunitensi potrebbero presto essere completamente sospesi.

American Airlines titola il crollo del mercato azionario statunitense

Gli investitori hanno preso atto e stanno fuggendo le scorte delle compagnie aeree a un ritmo storico.

Uno di vettori più colpiti è American Airlines, il cui prezzo delle azioni ha perso più della metà del suo valore da metà febbraio.

AAL ha perso circa il 60% del suo valore da quando i casi di coronavirus globali sono aumentati a metà febbraio. | Fonte: Yahoo Finance

Toccando il segno di $ 12.00 lunedì, le azioni AAL sono scambiate al loro livello peggiore dal 2013.

Lo ETF sugli Stati Uniti Global Jets, che detiene un paniere di titoli di compagnie aeree globali, oggi è precipitato ai minimi storici. (L'ETF Jets è stato lanciato nel 2015.)

Ma non sono solo le compagnie aeree. L'incidente del settore sta richiedendo un tributo brutale al Planemaker Boeing.

Boeing subisce un colpo a fianco delle compagnie aeree

Dato lo shock della domanda del settore, è improbabile che i vettori inizino a comprare nuovi getti in qualunque momento presto. Alcuni sono già iniziati annullamento ordini e piani di espansione fortemente limitati.

United Airlines ha tagliato spese in conto capitale di oltre il 30%. I più grandi perdenti? I produttori di jet come Boeing.

Lo stock di Boeing è crollato dall'accelerazione dell'epidemia di coronavirus. | Fonte: Yahoo Finance

L'anno catastrofico di Boeing può essere riassunto in un numero: -28. Questa è la sua attività di vendita netta. Non solo ha registrato solo 18 ordini lordi per l'anno, ma 46 acquisti di jet sono stati annullati!

In calo di oltre il 17% solo lunedì, il titolo Boeing è precipitato di circa il 65% dal suo massimo di 52 settimane.

Salvataggi dei governi e un sorprendente rivestimento d'argento

Per conservare le loro riserve di liquidità in evaporazione, le compagnie aeree stanno rapidamente riducendo la capacità. Nel tentativo di ridurre i costi, i licenziamenti saranno inevitabili.

British Airways, che ha affermato che la crisi del coronavirus è peggiore per l'industria rispetto agli attacchi terroristici dell'9 settembre, prevede di farlo ridurre la capacità di almeno 75% in aprile e maggio. Ha avvertito i dipendenti di prepararsi per tagli di lavoro.

Altre compagnie aeree hanno già iniziato a chiedere assistenza al governo. Norwegian Air lo afferma deve essere salvato "In settimane, non mesi."

Fonte: Twitter

Nonostante tutta l'oscurità improvvisamente prevalente nel settore delle compagnie aeree, c'è un inaspettato rivestimento d'argento.

Una delle maggiori spese del settore è il carburante - e i prezzi del petrolio sono in calo grazie a una guerra dei prezzi che non sembra avere fine in vista.

Una volta che la pandemia di coronavirus è finita, le compagnie aeree - quelle do sopravvivere - può contare su costi del carburante drasticamente ridotti.

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo rappresenta l'opinione dell'autore e non deve essere considerato un consiglio di investimento o commerciale di CCN.com.

Questo articolo è stato modificato da Josiah Wilmoth.


Fonte: https://www.ccn.com/coronavirus-sounds-the-death-knell-for-almost-every-airline-stock/

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.