La Fed dovrebbe sempre più azzerare i tassi di interesse la prossima settimana

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parla ai giornalisti dopo che la Federal Reserve ha tagliato i tassi di interesse in una mossa di emergenza progettata per proteggere la più grande economia mondiale dall'impatto del coronavirus, durante una conferenza stampa a Washington, 3 marzo 2020.

Kevin Lamarque | Reuters

Wall Street si aspetta sempre più frequentemente che la Fed utilizzi più potenza di fuoco la prossima settimana e porti i tassi di interesse al limite zero.

Bank of America Global Research Friday ha dichiarato di aspettarsi una riduzione di 100 punti base, o 1 punto percentuale, dal range target dei fondi alimentati, attualmente all'1% all'1.25% dopo il taglio del tasso di emergenza del 3 marzo. L'azienda ha basato il suo appello sulla sua nuova visione secondo cui l'economia vedrà una crescita negativa e sarà sull'orlo della recessione nei prossimi mesi.

Giovedì Goldman Sachs ha emesso il proprio appello per un taglio di 100 punti base.

"Alla luce della continua crescita dei casi di coronavirus negli Stati Uniti e nel mondo, il forte ulteriore inasprimento delle condizioni finanziarie e l'aumento dei rischi per le prospettive economiche, ora prevediamo che il FOMC ridurrà il tasso di fondi di 100 pb il 18 marzo, un rendimento più rapido al tasso dello 0-0.25% nell'era della crisi rispetto alla nostra precedente richiesta di due passi da 50 pb a marzo e aprile ”, hanno scritto gli economisti di Goldman.

Gli economisti di JPMorgan Chase all'inizio della settimana hanno dichiarato di aspettarsi un ritorno a tassi zero.

Gli economisti di BofA hanno affermato di aspettarsi anche che la Fed intraprenda altre azioni, come reinvestimenti in titoli ipotecari e altri programmi di liquidità.

"Riteniamo che l'economia flirta con la recessione nei prossimi mesi con un PIL negativo nel secondo trimestre", hanno scritto gli economisti di BofA. “Si prevede che la crescita rimarrà moderata nel 2 ° trimestre con un recupero che inizierà da quel momento in poi. Preparati alla disinflazione - il titolo rallenta notevolmente e il nucleo rimane al di sotto dell'obiettivo. È necessaria una risposta politica aggressiva. "

L'azienda ha ridotto le sue previsioni di crescita per il secondo trimestre a 0.5% negativo dall'1%, Gli economisti ora prevedono un ritorno a una crescita molto lenta di appena lo 0.3% per il PIL del terzo trimestre e un rimbalzo all'3% nel quarto trimestre. BofA ora prevede una crescita del 1.8 dell'2020% e dell'1.2% l'anno prossimo.

"Prevediamo che le vendite al dettaglio si contrarranno dello 0.2% [mese su mese a febbraio]. Detto ciò, le vendite di controllo di base dovrebbero crescere dello 0.3% poiché i consumatori stanno accumulando alcuni articoli tra la minaccia del virus", hanno scritto gli economisti di BofA.

La società ha anche affermato che la Fed si sta muovendo rapidamente e andrà a ciò che i banchieri centrali chiamano il limite inferiore zero, portando l'intervallo obiettivo dallo 0 allo 0.25%. Giovedì la Fed di New York ha annunciato misure per aumentare la liquidità e le riserve nel sistema bancario, in parte attraverso l'acquisto di una gamma più ampia di scadenze del Tesoro, al posto dei suoi acquisti di banconote da $ 60 miliardi.

“Questi acquisti sul mercato secondario aiuteranno a cancellare alcuni dei Treasury fuori borsa sui bilanci dei concessionari. In secondo luogo, la Fed di New York ha annunciato una serie di operazioni repo a termine settimanale [un mese e [tre mesi] nel resto del programma mensile con una dimensione minima di $ 500 miliardi ciascuna ”, hanno affermato gli economisti Goldman. "Il sostanziale aumento dei limiti operativi è in linea con l'impegno della Fed di New York di fornire liquidità alle banche quando necessario durante le interruzioni del mercato del Tesoro."

Gli economisti di JP Morgan, in una nota, hanno affermato che se la Fed si azzera, può associarla a una guida in avanti, promettendo una postura del paziente, possibilmente attraverso movimenti di tassi dipendenti dagli sviluppi dell'inflazione. Potrebbero dire di essere pronti a utilizzare il bilancio della Fed, anche se gli economisti hanno affermato di dubitare che un maggior numero di acquisti di attività sarebbe utile, dato il tasso di interesse a lungo termine.

www.cnbc.com

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.