Il modo in cui i rally del mercato ribassista intrappolano gli acquirenti in calo e frustrano gli investitori

Questo articolo è apparso per la prima volta nel Morning Brief. Ricevi il Morning Brief inviato direttamente nella tua casella di posta dal lunedì al venerdì entro le 6:30 ET. Sottoscrivi

Thursday, June 23, 2022

La newsletter di oggi è di Jared Blikre, un giornalista focalizzato sui mercati su Yahoo Finance. Seguilo su Twitter @SPYJared.

I rally del mercato ribassista sono materia di leggende.

Nato attraverso una combinazione di acquisto condizionato e FOMO - o la paura di perdere gli investitori - lo scopo del rally del mercato ribassista è massimizzare il dolore degli investitori. E questi eventi lo fanno bene.

Il mercato attira nuovi long, solo per inviare le azioni a nuovi minimi.

All'inizio delle svolte del mercato ribassista, questi rally sono appariscenti e di breve durata. Man mano che il mercato si abbassa, questi rally tendono a diventare più grandi, più eccitanti e piuttosto ingannevoli.

Durante la crisi finanziaria, il mercato ha simulato gli investitori con tre rialzi minori dall'autunno 07 all'estate 08 — rispettivamente dell'8%, 12% e poi del 7% — risucchiando nuovi long vicino ai massimi storici del 2007.

Un trader lavora al piano della Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA, 13 giugno 2022. REUTERS/Brendan McDermid

Un trader lavora al piano della Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA, 13 giugno 2022. REUTERS/Brendan McDermid

E poi i mercati hanno iniziato davvero a scherzare con gli investitori.

I declini del 45% e del 51% dai massimi storici sono stati raggiunti con rialzi del 18% e del 24% nell'autunno del 2008, mosse che sono arrivate diversi mesi prima del minimo finale del mercato nel marzo 2009.

Improvvisamente, i titoli dicevano: "Mercato azionario 20% in meno sui minimi", invogliando gli investitori traumatizzati a forse premere il grilletto su ciò che restava della loro posizione di liquidità, solo per vedere nuovi minimi nelle prossime settimane e mesi.

S&P 500 — La crisi finanziaria globale registra i rialzi del mercato

S&P 500 — La crisi finanziaria globale registra un rialzo del mercato

Durante lo scoppio della bolla delle dot-com, ci sono voluti quasi tre anni prima che il mercato ribassista riuscisse a scuotere finalmente i portaborse dalla prima mania tecnologica.

L'S&P 500 è sceso del 49% dai massimi storici prima di toccare il suo minimo alla fine del 2002. Nel corso del 2001 e del 2002, l'S&P 500 ha visto non meno di quattro rally del 19% o più.

Non sarebbe stato fino alla primavera del 2007 che l'indice di riferimento avrebbe raggiunto un altro record. Giusto in tempo, ovviamente, per la già citata Crisi Finanziaria.

S&P 500: rialzi del mercato degli orsi della bolla tecnologica

S&P 500: rialzi del mercato ribassista della bolla tecnologica

I mercati ribassisti mettono alla prova gli investitori, sia in salita che in discesa. Quando il ciclo delle notizie sembra non poter più diventare orribile, le azioni si impossessano di un ramoscello d'ulivo. Forse è una tregua da parte di un banchiere centrale aggressivo o un calo dei prezzi del petrolio alle stelle.

Ma indipendentemente dal catalizzatore, i rally del mercato ribassista possono inviare le azioni alle gare e gli investitori stanchi non vogliono perdersi.

Risciacquare, ripetere.

Ai suoi minimi più recenti, l'S&P 500 (^ GSPC) è sceso di oltre il 23% e finora i rally di quest'anno sono stati poco profondi e di breve durata. Il più grande è stato un movimento di circa due settimane alla fine di marzo che ha prodotto un rimbalzo dell'11% per l'indice.

La mossa di marzo è stata particolarmente dura per i trader, poiché questo rally ha superato i massimi di febbraio che non erano troppo lontani dalla chiusura record dell'S&P 500 vista il 3 gennaio 2022. Chiunque abbia acquistato quel breakout è stato trattato con una perdita del 16% nei successivi sette settimane.

Questo orso, a quanto pare, è ancora giovane.

Un rally meno forte del 7% a fine maggio e inizio giugno è stato abbattuto dall'inflazione che alza la sua brutta testa ancora una volta, con un massimo di quattro decenni per l'indice dei prezzi al consumo che ribalta l'S&P in "ufficiale” territorio del mercato ribassista.

E ora siamo a malapena fuori dai nuovi minimi. Ancora.

S&P 500: rialzi del mercato ribassista del 2022

S&P 500: rialzi del mercato ribassista del 2022

Da qui, se la storia è una guida, questo mercato ribassista diventerà solo più complicato e frustrante man mano che i successivi rally probabilmente aumenteranno.

"Se non ti spaventano, ti logorano", afferma Brian Shannon, fondatore di AlphaTrends.net.

Qualcosa da tenere a mente se siamo seduti qui alla fine di giugno, o luglio o agosto a guardare il più grande rally dell'anno.

Cosa guardare oggi

Economia

  • 8:30 ET: Saldo del conto corrente, Q1 (-$ 275.0 miliardi previsti, -$ 217.9 miliardi nel trimestre precedente)

  • 8:30 ET: Iniziali senza lavoro, settimana terminata il 18 giugno (226,000 previsti, 229,000 durante la settimana precedente)

  • 8:30 ET: Reclami continui, settimana terminata l'11 giugno (1.320 milioni previsti, 1.312 milioni durante la settimana precedente)

  • 9:45 ET: PMI manifatturiera globale S&P negli Stati Uniti, preliminare di giugno (56.3 previsti, 57 durante il mese precedente)

  • 9:45 ET: ET: PMI globale dei servizi S&P USA, preliminare di giugno (53.5 previsti, 53.4 durante il mese precedente)

  • 9:45 ET: ET: S&P Global US Composite PMI, preliminare di giugno (53.6 durante il mese precedente)

  • 11:00 ET: Attività di produzione della Fed di Kansas City, giugno (23 durante il mese precedente)

Guadagni

Pre-mercato

  • Ricerca FactSet (FDS) dovrebbe riportare un utile rettificato di $ 3.21 per azione su un fatturato di $ 476 milioni

  • Rite Aid (RAD) dovrebbe registrare una perdita rettificata di 66 centesimi per azione su un fatturato di 5.7 miliardi di dollari

  • Imprese Apogeo (APOG) dovrebbe riportare un utile rettificato di 55 centesimi per azione su un fatturato di 326.22 milioni di dollari

Post-mercato

  • FedEx (FDX) dovrebbe riportare utili rettificati di $ 6.86 per azione su un fatturato di $ 24.57 miliardi

  • BlackBerry (BB) dovrebbe registrare una perdita rettificata di 5 centesimi per azione su un fatturato di 163.5 miliardi di dollari

Punti salienti di Yahoo Finance

-

Fare clic qui per le ultime notizie sul mercato azionario e analisi approfondite, inclusi gli eventi che muovono le azioni

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finance

Scarica l'app Yahoo Finance per Apple or Android

Segui Yahoo Finance su Twitter, Facebook, Instagram, Flipboard, LinkedIne Youtube.

Fonte: https://finance.yahoo.com/news/morning-brief-june-23-100044415.html