JPMorgan vede una crescita del PIL negativa ma afferma che gli Stati Uniti sosterranno una recessione tecnica

I commercianti lavorano sul pavimento alla Borsa di New York (NYSE) a New York, negli Stati Uniti, il 2 marzo 2020.

Brendan McDermid | Reuters

Un rallentamento economico è inevitabile di fronte alla rapida diffusione del coronavirus, ma gli Stati Uniti alla fine eviteranno una recessione tecnica, affermano gli economisti di JPMorgan.

Mentre la situazione dell'epidemia continuava a peggiorare, JPMorgan ha ulteriormente ridotto le sue previsioni per il PIL statunitense e globale, vedendo ora una crescita negativa in due trimestri consecutivi. La banca ha chiesto una "recessione globale-nuova", ma non si aspettava che fosse dichiarata una recessione ufficiale.

"Si prevede che COVID-19 attraverserà l'economia globale nei mesi di febbraio, marzo e aprile, generando contrazioni del PIL nella maggior parte dei paesi per almeno uno dei due trimestri a cavallo", ha dichiarato Bruce Kasman, capo economista di JPMorgan. "Se la nostra previsione attuale viene realizzata, sembra appropriato caratterizzarla come una recessione romanzo-globale".

Mentre un calo del PIL in due trimestri rettilinei in genere definisce una recessione, affinché il National Bureau of Economic Research possa etichettare una recessione ufficiale, il rallentamento deve durare "più di qualche mese". Inoltre, ci devono essere letture basse in diversi indicatori economici, tra cui PIL reale, reddito reale, occupazione, produzione industriale e vendite al dettaglio all'ingrosso.

"Le nostre previsioni per un rimbalzo della crescita a metà anno non corrisponderebbero ai criteri NBER secondo cui le recessioni dovrebbero durare per più di qualche mese", ha detto Kasman.

JPMorgan prevede uno sbiadimento dell'epidemia di coronavirus per promuovere una ripresa dell'attività verso la metà del 2020, seguita da un'accelerazione della crescita nella seconda metà dell'anno.

A partire da venerdì, i casi globali di coronavirus avevano raggiunto almeno 135,000 con quasi 5,000 morti. Sono state imposte cancellazioni e restrizioni per grandi eventi e aziende. L'NCAA ha annullato i suoi tornei di basket di March Madness, un giorno dopo il La National Basketball Association ha sospeso il resto della sua stagione a tempo indeterminato.

"L'ampiezza del" distanziamento sociale "sta aumentando a un ritmo drammatico. L'Italia è ora in blocco totale e gli Stati Uniti e altri paesi stanno sospendendo i voli da una vasta gamma di nazioni ", ha detto Kasman.

Iscriviti a CNBC PRO per approfondimenti e analisi esclusivi e programmazione di giorni lavorativi in ​​diretta da tutto il mondo.

www.cnbc.com

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.