S&P stima che il nuovo coronavirus potrebbe costare $ 90 miliardi in spese mediche assicurate

Una grave pandemia di coronavirus negli Stati Uniti potrebbe costare agli assicuratori sanitari della nazione circa 90 miliardi di dollari in reclami medici, portando a perdite che potrebbero costringere alcuni assicuratori a sfruttare le riserve per pagare quei costi, secondo una nuova analisi degli analisti di S&P Global.

Gli analisti calcolano che in uno scenario più moderato, i costi medici di COVID-19 supererebbero i $ 30 miliardi. L'impatto di un focolaio moderato sarebbe in linea con una stagione influenzale molto forte, che farebbe pressioni sui profitti, ma non comporterebbe una perdita.

"La differenza chiave sta nel dire quante persone finiscono in un ospedale ... nell'ipotetico scenario grave stiamo guardando circa 4 milioni di persone in un ospedale, mentre in uno scenario moderato stiamo guardando circa un milione di persone", ha spiegato Deep Banerjee, capo analista assicurativo presso S&P Global Ratings.

Gli analisti hanno modellato un test di stress pandemico, esaminando i 170 milioni di persone coperte dal Medicare Advantage degli assicuratori, dal gruppo di piccoli datori di lavoro e dai piani individuali di assicurazione sanitaria, nonché dai contratti statali Medicaid.

Hanno stimato che circa 50 milioni di persone in questi piani sarebbero state infettate. Mentre la maggioranza non richiederebbe grandi cure mediche, gli analisti calcolano le richieste ambulatoriali di visite mediche e i test supererebbero $ 12.75 miliardi sia in caso di epidemia moderata che grave.

I costi stimati del ricovero sarebbero la variabile chiave. I costi sarebbero vicini a $ 18 miliardi per un moderato focolaio di coronavirus, che sarebbe paragonabile a una grave stagione influenzale, mentre una grave pandemia di coronavirus potrebbe far salire i costi dell'ospedale a $ 80 miliardi.

Anche l'impatto sugli utili degli assicuratori varierebbe considerevolmente. Un focolaio moderato potrebbe aumentare i costi medici di 3-4 punti percentuali; ciò significherebbe che circa il 90% dei ricavi incassati dai premi verrebbe speso per i sinistri. Un grave focolaio spingerebbe i costi medici a circa il 97 percento delle entrate assicurative e comporterebbe una perdita dopo il factoring dei costi amministrativi.

L'impatto finanziario potrebbe anche essere sostanziale per i consumatori che vengono infettati dal virus e cercano cure.

"In questo momento, ciò che stiamo assumendo è che sempre più assicuratori si faranno carico dei costi della condivisione dei costi per i test, ma non necessariamente per il trattamento", ha affermato Banerjee.

S&P stima che gli americani con piani assicurativi potrebbero finire per pagare 3.5 miliardi di dollari di spese vive collettivamente in uno scenario di epidemia moderata, per soggiorni in ospedale e visite mediche oltre i test iniziali. Sotto un grave focolaio, i costi immediati del paziente potrebbero superare $ 16 miliardi.

La quantità di persone che pagherebbe di tasca propria dipende da dove vivono e dai loro piani individuali. Molti piani per datori di lavoro autoassicurati non hanno ancora dichiarato se pagheranno i costi iniziali dei test.

A Seattle, che è stata duramente colpita da COVID-19, i costi immediati per una visita di assistenza urgente vanno da $ 96 a $ 324 per i lavoratori che non hanno incontrato le franchigie, secondo Castlight Health, una piattaforma di benefici per la salute dei datori di lavoro.

Mentre la condivisione dei costi per i test di laboratorio di influenza varia da $ 5 a $ 154, non è chiaro quale sia il prezzo per i test commerciali recentemente disponibili per il coronavirus nell'area.

Un laboratorio indipendente nell'area di Seattle sta fatturando $ 200 per il test COVID-19, ha affermato Ali Diab, CEO di Collective Health. Tuttavia, osserva che i prezzi in un ospedale o in un'altra struttura "potrebbero benissimo essere più volte superiori, in base alle variazioni di costo che abbiamo osservato per altri test di laboratorio".

La stima S&P Global non includeva i costi medici per i piani per grandi datori di lavoro autoassicurati, gli anziani con Medicare tradizionale o per l'assistenza ai pazienti non assicurati che sarebbero nati da ospedali o dal governo.

Calcolano che sotto una grave pandemia, il numero potenziale di persone che necessitano di ricovero raddoppierebbe a quasi 8 milioni a livello nazionale, numeri che sopraffarrebbero il sistema ospedaliero della nazione.

www.cnbc.com

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.