Gli Stati Uniti dovrebbero offrire ai cittadini $ 1,000 al mese in mezzo alla crisi COVID-19: analista

Tatna Maramygina / EyeEm | EyeEm | Getty Images

Gli Stati Uniti dovrebbero seguire l'esempio di Hong Kong e distribuire denaro ai cittadini in mezzo alla pandemia di coronavirus, ha detto uno stratega venerdì alla CNBC.

"Questa non è una crisi finanziaria", ha dichiarato Andrew Freris, CEO di Ecognosis Advisory, a "Capital Connection" di CNBC. "È una crisi dell'economia reale".

Ha osservato che nel 2008 le banche centrali hanno utilizzato lo stimolo per rispondere al crollo del mercato dei mutui negli Stati Uniti, ma in questo momento non ha detto nulla del genere.

"La preoccupazione qui è che cosa accadrà con l'economia reale", ha detto. "Ora ho paura di pompare più soldi per sostenere il settore finanziario non fa assolutamente nulla dove si trova il vero problema."

Sebbene abbia affermato che è una buona notizia vedere banche centrali come la Federal Reserve americana adottare misure per sostenere i mercati finanziari, Freris ha aggiunto che l'abbassamento dei tassi di interesse non farebbe "assolutamente nulla" per affrontare la causa principale dell'attuale turbolenza economica.

Banche centrali di tutto il mondo, incluso il Federale, Bank of England e Norges Bank hanno tagliato i loro tassi di interesse chiave nel tentativo di compensare parte del danno economico provocato dalla pandemia di coronavirus. Giovedì la Banca centrale europea ha deciso di mantenere i tassi stabili, ma lo ha fatto svelare un pacchetto di stimolo aumentato.

"Hong Kong, per quanto criticato, hanno fatto qualcosa di giusto: hanno dato soldi alla gente, 10,000 dollari di Hong Kong ($ 1,287) per tutti i suoi singoli cittadini", ha detto Freris a CNBC venerdì.

“Gli Stati Uniti hanno 330 milioni di persone. Se iniziassero a dare $ 1,000 al mese a ogni singolo americano, entro tre mesi avrebbero fatto circa un miliardo di dollari in più, e avranno ancora un sacco di soldi a venire - e questo è denaro che andrà direttamente al consumo. "

Il governo di Hong Kong ha annunciato a fine febbraio che avrebbe dato a tutti i residenti di età superiore ai 18 anni un pagamento in contanti di 10,000 dollari di Hong Kong, parte di un pacchetto di misure volte a ridurre il colpo finanziario sul territorio dall'epidemia COVID-19 e mesi di proteste anti-governative. All'epoca, il segretario finanziario della città, Paul Chan ha detto a CNBC la mossa potrebbe stimolare l'economia di Hong Kong di circa l'1%.

Si prevede che l'economia globale avrà un colpo significativo dalla pandemia di coronavirus quest'anno, con l'Istituto per le finanze internazionali avviso il prodotto interno lordo globale (PIL) potrebbe essere pari all'1% quest'anno - molto al di sotto della crescita del 2.6% dell'anno scorso.

Nel frattempo, i mercati finanziari di tutto il mondo hanno subito enormi perdite nelle ultime settimane. Lo Stoxx 600 pan-europeo ha registrato il suo la più grande perdita di un giorno di sempre giovedì, mentre la media industriale di Dow Jones ha sofferto la sua peggior sessione dal crollo del mercato del "Black Monday" nel 1987.

Mentre Freris ha elogiato Hong Kong per la sua iniziativa di erogazione di denaro contante, alcuni strateghi hanno affermato che avrebbe fatto ben poco per incoraggiare la spesa dei consumatori durante la crisi del coronavirus.

Parlando al "Capital Connection" della CNBC in seguito all'annuncio del bilancio di Hong Kong, David Webb, editore di webb-site.com, ha osservato che l'importo che il governo aveva stanziato per la sua iniziativa di dispensa in contanti aveva alcune implicazioni su quanto potesse essere efficace.

"Stanno iscrivendo un budget di 71 miliardi, il che implica 7.1 milioni di persone di età superiore ai 18 anni, ma in realtà ci sono solo circa 5.5 residenti permanenti di Hong Kong a Hong Kong", ha detto. “Quindi questo indica che ci sono circa 1.6 milioni all'estero. Una volta che sei nato a Hong Kong da (a) un genitore cinese di Hong Kong, fondamentalmente hai una residenza permanente per la vita e puoi vivere a Birmingham o Vancouver e richiedere ancora i tuoi 10,000 dollari. Quindi è piuttosto un modo dispendioso di restituire le riserve al pubblico e per nulla mirato in termini di necessità. "

Nel frattempo, Alicia Garcia-Herrero, capo economista per l'Asia di Natixis, all'inizio di questo mese ha detto a "Street Signs Europe" della CNBC di essere scettica sul fatto che i "soldi dell'elicottero" avrebbero ottenuto il risultato desiderato.

"Francamente, non penso che questo sia il modo per far andare le persone al negozio, figuriamoci acquistare online", ha detto. “Se le persone non vogliono spendere, non spenderanno. Se sei fortunato manterranno i soldi nel loro conto, il che non aiuterà l'economia. Se sei sfortunato, vedrai che c'è un deflusso che ovviamente farebbe pressione sul dollaro di Hong Kong. Quindi penso che questo elicottero non sia necessariamente (sarà) molto efficace. "

www.cnbc.com

Lascia un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.