Perché il musicista e artista NFT di Ethereum Jimmy Edgar è scettico nei confronti degli NFT musicali

Per il musicista e artista visivo Jimmy Edgar, gli NFT sono intangibili, ma non è una brutta cosa.

Nell' mondo della musica, Edgar ha lavorato con artisti del calibro di Vince Staples, Charli XCX, Miguel, Machinedrum e ha remixato "Babylon" di Lady Gaga. Ma si è anche ramificato da solo con gli NFT. 

Edgar sta rilasciando un Ethereum Collezione NFT dell'11 agosto chiamata OXYGEN, che consiste in 13 opere d'arte che giocano con la concezione dello spettatore dei simboli immateriali, liquidi, aerei e consumistici dell'età adulta. 

"Attraverso un processo metafisico che Jimmy conia 'condensazione digitale', l'immaginazione si solidifica come oggetti letterali", si legge in un comunicato stampa.

Gli NFT saranno esposti alla galleria Vellum LA NFT in una mostra personale a Los Angeles dall'11 agosto all'11 settembre e saranno venduti anche su NFT Marketplace Foundation. Alice Scope e Sinziana Velicescu hanno curato la mostra.

NFTs—token blockchain unici che indicano la proprietà—sono collegati all'arte digitale che autenticano. Edgar è a suo agio con i concetti astratti della blockchain e dei token digitali in parte perché gli OXYGEN NFT trattano così direttamente l'idea di immaterialità e i potenziali cambiamenti di stato della materia.

"Vedo Ethereum come uno strato del mezzo dell'arte", ha detto decrypt in un'intervista, aggiungendo che gli NFT di Ethereum funzionano essenzialmente come "un certificato di autenticità super futuristico" per l'arte digitale.

BLOW DRYER, un NFT della collezione OXYGEN di Edgar. Edgar ha detto a Decrypt che i prodotti Dyson "simboleggiano questa ascensione all'età adulta". Immagine: Jimmy Edgar.

Come la raccolta OXYGEN, le raccolte NFT precedentemente rilasciate da Edgar OGGETTO e OPTIONZ incorporano anche immagini renderizzate in 3D, fisicità surrealiste, sfumature di colore incisive e talvolta traggono ispirazione dall'artista Jeff Koons.

"C'è sempre un po' di umorismo nella mia arte", ha detto Edgar del suo lavoro. "C'è sempre un po' di sarcasmo".

Edgar è entrato per la prima volta negli NFT all'inizio del 2021. I suoi amici nell'industria musicale erano entusiasti del potenziale degli NFT ed Edgar si è subito unito all'idea ma voleva applicarla all'arte visiva.

"La mia intera vita esiste praticamente nel regno digitale", ha detto, riflettendo sul motivo per cui l'arte digitale è così importante per lui. 

E l'immaterialità - l'idea che qualcosa possa esistere come un "non oggetto" senza fisicità - non svaluta le NFT per Edgar. Invece, lo vede come una parte dell'evoluzione del pensiero e dell'arte visiva e l'intangibilità delle risorse digitali è un tema esplorato nel suo lavoro.

"Siamo un po' come questa generazione che sta passando nell'immateriale: stiamo aumentando le dimensioni e diventando più immateriali", ha detto. "Ho molta pazienza e convinzione per la criptovaluta come mezzo digitale."

EPOXY ONE, un NFT della collezione OXYGEN di Edgar. Immagine: Jimmy Edgar.

Quando si tratta di musica, Edgar vede le canzoni come sculture invisibili.

"Ho sempre visto la musica come una scultura in un certo senso", ha condiviso. "La musica è in qualche modo irrilevante nel modo in cui non la vedi, la senti e la senti."

Mentre vede un immenso potenziale per gli NFT di arti visive, Edgar non la pensa allo stesso modo riguardo alle attuali applicazioni NFT per la musica, quindi non aspettarti che nessuna sua canzone venga rilasciata sulla piattaforma musicale NFT Reale o altrove a breve.

“Ho visto, sai, un sacco di chiacchiere e clamore sugli NFT musicali, ma sono estremamente scettico sull'idea di abbandonare le canzoni degli NFT. Sento solo che la musica è così svalutata in questo momento che non è davvero rilevante, non ha davvero senso", ha detto.

Ma Edgar, il cui background musicale è principalmente nel DJing e nella produzione, pensa che gli NFT musicali potrebbero funzionare se considerati come risorse della comunità.

"Affinché gli NFT possano lavorare con la musica in futuro, immagino una piattaforma in cui i musicisti siano in grado di fare musica, produrre suoni, scambiarli, venderli, collezionarli e creare una nuova comunità".

Rimani aggiornato sulle notizie crittografiche, ricevi aggiornamenti quotidiani nella tua casella di posta.

Fonte: https://decrypt.co/106670/why-musician-and-ethereum-nft-artist-jimmy-edgar-is-skeptical-of-music-nfts