La State Bank of Pakistan raccomanda un divieto di criptovaluta

La State Bank of Pakistan sta contemplando un divieto totale delle criptovalute. L'istituto osserva che le criptovalute presentano determinati rischi e viene persino riferito a paesi come la Cina che hanno vietato questi asset.

L'istituto bancario centrale sta lavorando con il governo federale per contemplare questo divieto che potrebbe sradicare l'uso di Bitcoin e altcoin dal territorio del Pakistan.

Il Pakistan raccomanda il divieto delle criptovalute

Le autorità in questione hanno fornito diversi motivi per cui le criptovalute dovrebbero essere bandite. La prima è che le criptovalute non sono legalmente riconosciute; pertanto, queste attività non possono facilitare le attività di negoziazione.

L'istituto ha inoltre osservato che le piattaforme di scambio di criptovalute in Pakistan hanno esposto gli investitori a vari rischi. Uno degli scambi che domina in Pakistan è Binance. Binance è la più grande piattaforma di scambio a livello globale per volumi di scambio e nell'ultimo anno ha dovuto affrontare una serie di repressioni normative.

La banca centrale ha notato di essere disposta a interrompere le operazioni di questi scambi di criptovalute imponendo sanzioni e multe. Ciò è accaduto in diversi paesi che hanno richiesto alle piattaforme di trading di criptovalute di conformarsi alle leggi locali.

La State Bank of Pakistan ha anche sottolineato il maggiore utilizzo di criptovalute per finanziare operazioni illegali. L'istituzione ha osservato che queste valute potrebbero facilitare il terrorismo e il riciclaggio di denaro. Tuttavia, varie giurisdizioni hanno affrontato questo problema che ha richiesto agli scambi di disporre di misure KYC per prevenire transazioni illegali.

La recente raccomandazione per un divieto di criptovalute arriva dopo che l'Alta Corte del Sindh ha richiesto al governo di introdurre un quadro normativo sulle criptovalute entro tre mesi. Dopo la scadenza dei tre mesi, l'istituzione ha escogitato questo divieto, con il tribunale che dovrebbe esaminare il caso il 12 aprile.

Non il primo divieto di criptovalute

Questa non è la prima volta che il Pakistan propone un divieto totale delle criptovalute. Nell'aprile 2018, la State Bank of Pakistan ha consigliato alle istituzioni finanziarie, comprese le banche e le società di elaborazione dei pagamenti, di stare alla larga dai servizi legati alle criptovalute.

Tuttavia, questo divieto non ha impedito ai pakistani di utilizzare risorse crittografiche. Nel 2020, il divieto è stato messo in discussione dal giudice Muhammad Iqbal Kalhoro, il quale ha osservato che potrebbe impedire al paese di evolversi tecnologicamente.

Il Pakistan ha registrato un aumento dei volumi di scambio di criptovalute nell'ultimo anno. Nel 2021, l'interesse per le criptovalute tra i pakistani è aumentato di oltre il 711%. Si ritiene che la gente del posto possieda circa $ 20 miliardi di criptovalute.

Il tuo capitale è a rischio.

Leggi di più:

Fonte: https://insidebitcoins.com/news/state-bank-of-pakistan-recommends-a-cryptocurrency-ban


Video Youtube