Un'azienda su quattro intervistata prevede di accettare pagamenti in criptovaluta quest'anno - Notizie Bitcoin in primo piano

Il gigante dei pagamenti Visa ha condotto un sondaggio tra le piccole imprese e ha scoperto che quasi un quarto di coloro che hanno risposto prevede di accettare pagamenti in criptovaluta quest'anno. "Penso che più persone si sentano più sicure con le criptovalute", ha affermato un dirigente di Visa.

Le piccole imprese in 9 paesi hanno in programma di accettare la criptovaluta quest'anno

Visa ha pubblicato uno studio sui pagamenti digitali mercoledì. È stato condotto da Wakefield Research nel dicembre 2021 e includeva un'indagine su 2,250 proprietari di piccole imprese con 100 dipendenti o meno in Brasile, Canada, Germania, Hong Kong, Irlanda, Russia, Singapore, Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti

Visa ha descritto che un percorso da seguire per le piccole e micro imprese (PMI) nel 2022 include "andare avanti con i pagamenti digitali, anche con le criptovalute". Il gigante dei pagamenti ha dettagliato:

Tra gli intervistati, il 24% ha dichiarato di voler accettare valute digitali come la criptovaluta bitcoin.

La società ha spiegato: "Un schiacciante 82% delle PMI intervistate ha dichiarato di voler accettare una qualche forma di opzione digitale nel 2022 e il 73% considera l'accettazione di nuove forme di pagamento fondamentale per la crescita del proprio business".

Jeni Mundy, responsabile globale delle vendite e acquisizioni commerciali di Visa, avrebbe affermato:

Penso che più persone si sentano più sicure con le criptovalute.

A dicembre, Visa ha lanciato servizi di consulenza crittografica. Inoltre, il capo delle criptovalute di Visa ha recentemente rivelato che la società ha collaborato con 60 piattaforme di criptovaluta per consentire ai consumatori di spendere valuta digitale presso 80 milioni di commercianti in tutto il mondo.

Cosa ne pensi di questo sondaggio sui visti? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Kevin Helms

Studente di Economia Austriaca, Kevin ha trovato Bitcoin in 2011 ed è stato un evangelista da allora. I suoi interessi riguardano la sicurezza dei bitcoin, i sistemi open source, gli effetti di rete e l'intersezione tra economia e crittografia.

Crediti Image: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un'offerta diretta o una sollecitazione di un'offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o avallo di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza di investimento, fiscale, legale o contabile. Né la società né l'autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o presunti essere causati da o in connessione con l'uso o la dipendenza da qualsiasi contenuto, beni o servizi menzionati in questo articolo.

Fonte: https://news.bitcoin.com/visa-businesses-surveyed-plan-to-accept-cryptocurrency-payments/


Video Youtube